fbpx

Un team di ricercatori dellʼUniversità di Washington sta utilizzando un videogioco per comprenderne la struttura e arrivare così a debellarlo

l Coronavirus, meglio noto in ambito scientifico come COVID-19 ha già causato migliaia di contagi in tutto il mondo e i dati di quella che sembra un’incontenibile pandemia sembrano destinati ad aumentare. Un team di ricercatori dell’Università di Washington ha così deciso di studiare la struttura molecolare del virus seguendo un approccio davvero innovativo: l’utilizzo di un videogioco.

Il gioco in questione si chiama Foldit, videogame sperimentale riguardante il ripiegamento proteico e la progettazione di nuove proteine, sviluppato proprio dall’Università di Washington tramite la collaborazione fra il dipartimento di Scienza e Ingegneria informatiche, il dipartimento di Biochimica e il Center for Game Science durante lo scorso anno.

In esso, i giocatori mettono in atto il ripiegamento delle proteine ​​che permette loro di comprendere le loro strutture e che, secondo gli esperti si rivela fondamentale per capirne il funzionamento e poter quindi sintetizzare farmaci adatti a una cura. Il team della Washington University ha così pensato di aggiungere un nuovo puzzle al gioco basato proprio sul COVID-19. Come prevedibile, dato che attualmente non esiste un vaccino, svelarne il mistero rappresenterebbe una sfida unica e una svolta epocale allo stesso tempo.

Il Coronavirus…..

 

Leggi tutto l’articolo su TGCOM 24:

Contattaci per maggiori informazioni

Utilizziamo i cookie nostri e di terze parti per offrire la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più consulta la nostra Privacy e Cookie Policy